Laboratori Inclusivo “Il circo è per tutti!!”

Il circo è allenamento, è movimento, è accrescimento della propria autonomia. Impegnarsi in una disciplina sportiva/circense accresce la capacità di usare se stesso e quindi il proprio corpo e i propri mezzi, oltre che la propria creatività. Aiuta a scoprire che ciò che nella normale vita sociale può essere uno svantaggio, si può ribaltare fino a diventare un punto di forza. Lo sviluppo compensativo di altre potenzialità, spesso associato alla disabilità, permette, per esempio, al paraplegico di usare con più forza le braccia per arrampicarsi con vigore, al cieco di avere maggiore equilibrio, l’autistico ha un’accertata sensibilità verso stimoli musicali e quindi una predisposizione verso la danza. Ogni uomo nella sua unicità possiede qualcosa di straordinario e i disabili da questo non sono esclusi.
Le arti circensi possono dimostrarsi particolarmente valide come metodo di lavoro.
Il circo è un linguaggio universale, facilmente trasmissibile nei contesti più disparati: pensiamo a chi parla una lingua o ha una cultura diversa, ai socialmente svantaggiati, ai bambini o ai giovani con difficoltà di comprensione, o disordini comportamentali, autismo o ADHD, alle persone in sovrappeso o in età più avanzata.
Il laboratorio è tenuto da un insegnante di arte circense e teatro e da un insegnante di ginnastica circense ed educatore professionale

Gallery